Storia della società

La "Società Italiana di Mineralogia e Petrologia" (SIMP) viene fondata a Pavia il 12 Dicembre 1940 come "Società Mineralogica Italiana" e viene riconosciuta giuridicamente con il Decreto Reale n. 1901. Nel 1970 assume il nome attuale.

L'affiliazione alla SIMP è aperta a tutti coloro (persone fisiche ed istituzioni) che si occupano di Mineral Sciences, cioè di Cristallografia, Mineralogia, Petrologia, Geochimica e Vulcanologia, e rispettive applicazioni; attualmente sono iscritti 553 soci (Maggio 2020), in prevalenza italiani anche se alcuni provengono da altri Paesi europei (Austria, Belgio, Francia, Germania, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Svizzera, Ungheria) e non (Algeria, Argentina, Australia, Brasile, Canada, Cina, Corea del Sud, Giappone, Islanda, Israele, Messico, Russia, Sudafrica, Taiwan e U.S.A).

La SIMP è la rappresentante ufficiale dell'Italia per le Mineral Sciences e come tale ha delegati presso alcune delle principali Società scientifiche consorelle, quali l'European Mineralogical Union (E.M.U.),  l'International Mineralogical Association (I.M.A.) e la European Association of Geochemistry (EAG).

La nostra mission

Lo scopo principale della SIMP è quello di coordinare, valorizzare e pubblicare gli studi e le ricerche dei vari settori delle discipline scientifiche che rappresenta. Per perseguire tale obbiettivo essa svolge le seguenti attività:

Organizzazione di congressi e giornate di studio tematiche

La SIMP organizza congressi nei quali vengono presentati e discussi i risultati di ricerche scientifiche svolte nell'ambito delle Università, CNR ed altri Enti pubblici e privati di ricerca, e promuove l'organizzazione di workshops, scuole e seminari su tematiche affini a quelle della società. A partire dal 2014, i congressi SIMP sono tenuti annualmente in collaborazione con la Società Geologica Italiana, e l'organizzazione del congresso è in carico ad anni alterni ad una delle due società.

Pubblicazione di periodici scientifici

Dall'anno della fondazione e fino al 1988, i "Rendiconti della Società Italiana di Mineralogia e Petrologia" hanno rappresentato il bollettino ufficiale della SIMP, nel quale venivano pubblicati articoli scientifici e brevi notizie di interesse della Società.

Nel 1989 viene fondata la rivista scientifica European Journal of Mineralogy (EJM), sulla base di un accordo di collaborazione tra la SIMP, la "Deutsche Mineralogische Gesellschaft" e la "Societè Française de Minéralogie et de Cristallographie", e diviene la rivista internazionale ufficiale delle tre Società. Nel 1996 la "European Mineralogical Union" è entrata ufficialmente nel Comitato di gestione della rivista e nel 2004 una quarta Società europea, la "Sociedad Española de Mineralogía", ha affiancato le tre società fondatrici.

Dal 2020 EJM è diventato "Gold Open Access" per garantire il libero accesso alle informazioni scientifiche e contemporaneamente aumentare la visibilità e l'impatto delle ricerche pubblicate. EJM ha cadenza bimestrale e pubblica (principalmente in lingua inglese) ricerche originali, "review articles" e "letters" riguardanti le scienze mineralogiche (in senso lato): mineralogia, petrologia, geochimica, cristallografia, giacimenti minerari, ma anche biomineralogia e mineralogia applicata all'ambiente, alla salute, all'industria e ai Beni Culturali.

Oltre all'European Journal of Mineralogy, la SIMP pubblica annualmente un supplemento nazionale, Plinius, che contiene i riassunti (e talvolta i lavori) delle relazioni presentate a congressi e giornate di studio, i riassunti estesi delle tesi di dottorato di ricerca prodotte da giovani italiani in discipline di competenza SIMP, i bilanci finanziari della Società e qualsiasi altra notizia relativa alla vita della Società. Dal 2006, Plinius ha cambiato veste editoriale ed è pubblicato solo in formato elettronico. 

A partire dal 2007 la SIMP è diventata inoltre parte editoriale di Elements, rivista internazionale fondata nel 2005 per la volontà  di sei società di ambito geochimico- mineralogico (MSA -GS- CMS - IMA-MinSoc- MAC), alle quali si sono successivamente aggiunte molte società europee. Un rappresentante SIMP è periodicamente designato come membro del comitato esecutivo della rivista.

Promozione e conferimento di premi

Vengono periodicamente banditi dei premi per giovani ricercatori che si sono distinti nelle varie discipline di competenza della Società, che sono intitolati a personalità benemerite nel campo delle Mineral Sciences (Angelo Bianchi, Carlo Minguzzi, Ugo Panichi, Enzo Michele Piccirillo), o a giovani immaturamente scomparsi (Dario Mangano, Johndino Nogara).

A questi premi si affianca la Medaglia Plinius, attribuita non periodicamente, a personalità che hanno svolto ricerche di eccellenza e/o che hanno ricoperto un ruolo primario nel promuovere le discipline di competenza SIMP in ambito nazionale ed internazionale.

Sono inoltre bandite annualmente borse di studio per svolgere ricerche all'estero e premi per Tesi di Dottorato.

Conferimento del titolo di "Honorary Fellow"

La SIMP conferisce il titolo ad illustri membri della comunità scientifica internazionale.

Assemblea dei Soci

Organo sovrano della SIMP è l'Assemblea dei Soci, la quale si riunisce una volta all'anno in concomitanza con il Congresso. In base alle norme dello Statuto e del Regolamento, l'Assemblea dei Soci stabilisce le direttive generali della Società, elegge il Consiglio di Presidenza ed il Collegio dei Revisori dei conti, discute ed approva i bilanci, ratifica l'ammissione di nuovi Soci e delibera su tutte le questioni riguardanti l'ordinaria amministrazione.